Archivi categoria: Uncategorized

Il ritorno

Se vivi fuorisede, tra tutti i viaggi che puoi fare, il ritorno a casa è sempre il ritorno a casa: l’unico viaggio in cui riempi un valigione di cose e poi hai sempre qualcosa che ti manca o qualcosa che avresti voluto mettere, anche se l’esame di fisica incombe e i libri sono onnnipresenti.

Udine invece, vista dagli occhi di un “esterno” (ormai lo sono, inutile negarlo), è anche carina, anche se niente -a parte qualche strada ristretta, o qualche nuova apertura in centro- sembra essere cambiato. La verità è che sono abituato al caos, e un po’ di riposo è ben accetto.

A differenza di tutto il resto, sono le persone che cambiano: tutti sembrano più uomini e tutte sembrano più donne, chi più e chi meno ovviamente. E’ sempre bello ritrovare vecchi amici per parlare un po’ di come è andato quel pezzo di vita che ci ha visti separati: università, città nuova, ragazze, questi i temi principali.

Poi in tarda serata si ritorna a casa dal centro, canticchiando Stay degli U2 , proprio come ai vecchi tempi: io, la Ypsilon, e i suoi rumori sinistri.

Ed è bello ritrovare i propri genitori,  che non ti vedono da Natale e che nel frattempo hanno qualche capello bianco in più.

E’ strano essere a casa.